• Home »
  • Copertina »
  • Pallanuto A2 uomini – L’Anteria Telimar espugna la piscina del Muri Antichi ed è terzo

Pallanuto A2 uomini – L’Anteria Telimar espugna la piscina del Muri Antichi ed è terzo

Telimar-2014

Quinta vittoria consecutiva e terzo posto in classifica. Non poteva sperare di meglio l’Anteria Telimar Palermo che questo pomeriggio ha espugnato la piscina del Muri Antichi per 16-8 al termine del match valido per la sesta giornata di andata del girone Sud del campionato nazionale di serie A2 maschile di pallanuoto.
Il sette allenato da Ivano Quartuccio approfitta della sconfitta dell’Ortigia Siracusa andata ko a Salerno e con 15 punti insegue la coppia di testa formata da Civitavecchia e Roma Vis Nova.

LA PARTITA

I tre punti per Zubcic e soci sono maturati soprattutto nella prima metà della partita nella quale il Telimar ha letteralmente dominato la scena. L’equilibrio dura pochi minuti quando i palermitani vanno in vantaggio con un gol di Galioto e subito dopo vengono raggiunti dai padroni di casa.
I palermitani però volano. D’Aleo segna una doppietta mentre gli etnei rispondono solo con Alessi che tiene a galla i suoi.
Da qui fino alla terza frazione sarà un monologo palermitano. Il parziale di 7-0 è devastante e porta gli ospiti sul 10-2 con firme di Lo Cascio (4 volte), Ercolano (2) e Di Patti.

Dopo l’intervallo, le squadre rientrano con diverse motivazioni ed il Muri Antichi con una tripletta di Matteo Scuderi accorcia le distanze. Ci pensano ancora Lo Cascio ed Ercolano ad allungare ed a stroncare sul nascere le speranze degli etnei.

Anche nel quarto tempo il Telimar gioca in tutta tranquillità. E poco importa che Scuderi sigli ad inizio frazione il suo quarto gol personale. L’Anteria continua a segnare a ripetizione con Zubcic ed Andaloro che fissano il parziale sul 14-6 in loro favore.
Poi le reti si alternano con i padroni di casa a segno con Scirè, poi segnano il giovanissimo Giorgio Giliberti ed Andaloro per il Telimar. Chiude la girandola di gol Alessi. Alla fine sarà 16-8 per i palermitani.

Grazie al largo vantaggio accumulato durante il match, c’è stata la possibilità di vedere tanti giovani nella mischia soprattutto nel finale: per gran parte del quarto tempo Quartuccio ha schierato in acqua due ’95 (Covello e Andaloro) due ’97 (G. Giliberti e Adelfio) e un ’99, Andrea Giliberti.

Il presidente Marcello Giliberti:

“Sono molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi, che hanno giocato sempre in modo concentrato, sempre avanti di 5-6 goal, non mettendo mai in discussione il risultato. Il nostro bel gioco, molto dinamico e spettacolare, ha costretto ad una prestazione mediocre una squadra abbastanza quadrata come i Muri, che non merita l’attuale posizione in classifica. Eccellenti tutti, con Zubcic e Lo Cascio in testa in fase offensiva, Di Patti una garanzia sia in attacco che in difesa, i marcatori centrali Galioto e D’Aleo che hanno dato pochissimo spazio al centroboa avversario. Ercolano e Sansone indubbiamente in crescita, Covello brillante un po’ in tutte le posizioni e con grande spazio per i nostri giovani, che hanno coronato la loro bella prova con una doppietta il ’95 Alberto Andaloro e con un bel siluro da fuori ad incrociare il ’97 Giorgio Giliberti. Da segnalare, alcune belle parate del nostro giovane secondo portiere Fulvio Covello ed anche l’esordio di Andrea Giliberti, classe ’99, che nei circa 4 minuti giocati a Zurria non ha certamente sfigurato. La sconfitta dell’Ortigia a Salerno ci lancia soli ad un punto da Civitavecchia e Vis Nova, e ci proietta determinati nella imminente sfida casalinga contro il Salerno. Ritengo la nostra squadra molto competitiva, se avessimo un altro solo giocatore di classe in più, penso a Mattarella impegnato nella suo cammino professionale e o a Calabrese in Germania per l’Erasmus, potremmo realmente pensare in grande”.

IL TABELLINO

Pol. Muri Antichi: Graziano, Carchiolo, Scuderi 4, Dato, Alessi 2, Toldonato, Scirè 1, Scebba Zappalà, Indelicato, Sfogliano, Strano 1, Muscuso – Allenatore: Renato Caruso

Anteria TeLiMar: Sansone, Zubcic 1, Galioto 1, Di Patti 1, Andaloro 2, D’Aleo 2, G. Giliberti 1, Covello, Lo Cascio 4, Raimondo, Ercolano 4, A. Giliberti, Adelfio – Allenatore: Ivano Quartuccio

ARBITRI: Boccia e Severo.

NOTE: Superiorità numeriche: Muri Antichi 1/6 + un rigore tirato fuori da Scebba nel secondo tempo, Telimar 7/10. uscito per limite di falli Sfogliano (MA) nel quarto tempo.

PARZIALI: 2-6, 0-3, 3-3, 3-4.

GLI ALTRI RISULTATI

Roma Vis Nova Pallanuoto-President Bologna 15-4
Rari Nantes Salerno-Ortigia 12-10
Rari Nantes Latina-Anzio 12-10
Roma Nuoto-Civitavecchia 12-13
Rari Nantes Cagliari-Nuoto Catania 4-13

LA CLASSIFICA

  1. Civitavecchia 16 punti
  2. Roma Vis Nova Pallanuoto 16
  3. Anteria Telimar Palermo 15
  4. Ortigia Siracusa 13
  5. Nuoto Catania 12
  6. President Bologna 9
  7. Rari Nantes Salerno 8
  8. Rari Nantes Latina 6
  9. Roma Nuoto 4
  10. Rari Nantes Cagliari 3
  11. Polisportiva Muri Antichi 3
  12. Anzio 0.