• Home »
  • Copertina »
  • Pallanuoto uomini A2 – L’Anteria Telimar non si ferma e piega anche la Rari Nantes Salerno per 11-9

Pallanuoto uomini A2 – L’Anteria Telimar non si ferma e piega anche la Rari Nantes Salerno per 11-9

Il portiere dell'Anteria Telimar Palermo, Alessandro Sansone

Il portiere dell’Anteria Telimar Palermo, Alessandro Sansone

La marcia continua. Sesta vittoria consecutiva e conferma del terzo posto per l’Anteria Telimar Palermo. Nella settima giornata di andata del campionato nazionale di serie A2 di pallanuoto maschile, i ragazzi allenati da Ivano Quartuccio hanno superato anche la Rari Nantes Salerno.

Davanti al pubblico amico della Piscina Olimpica di viale del Fante, Zubic e soci hanno piegato i campani per 11-9 dopo una partita ostica che ha confermato sia il buon momento dei palermitani che la solidità degli ospiti capaci nel turno precedente di far cadere l’Ortigia Siracusa.
Confermato così il terzo posto in graduatoria del girone Sud a quota 18 ad una sola lunghezza dal duo di testa formato sempre dalla Roma Vis Nova, corsara a Latina, e dal Civitavecchia a valanga sul Rari Nantes Cagliari.

LA PARTITA

Non è stato semplice centrare questi altri tre punti. L’avvio è stato in salita per il Telimar, capace però di pareggiare con Di Patti pochi secondi dopo essere passata in svantaggio per la rete iniziale di Pasca.
Dopo una parata di Sansone, il capovolgimento di fronte premiava Zubcic. Sul finire del primo tempo, i salernitani approfittavano dell’espulsione temporanea di D’Aleo per trovare il 2-2. Ad 8 secondi dalla fine, però, ancora il capitano Zubcic sugli scudi grazie al gol del 3-2.

Nel secondo tempo, Mario Raimondo, al rientro da un lieve infortunio che lo ha tenuto lontano due turni, firmava il 4-2. Zubcic, come sempre valore aggiunto, sfruttava un assist di Di Patti per il 5-2.
Gli ospiti sfruttavano la seconda espulsione temporanea di Zubcic per accorciare le distanze. A 33’’ dalla fine del secondo tempo, però, Lo Cascio concretizzava una controfuga solitaria battendo Ferrigno per il 6 a 3 che mandava le squadre all’intervallo.

La seconda metà della partita iniziava con una serie di controfughe. A 5’,32’’ la Rari Nantes Salerno accorciava le distanze con White, portandosi 6 a 4. Ma i padroni di casa non mollavano: Gabriele Galioto siglava il 7 a 4. Tornava, però, ad evidenziarsi la pecca di questo inizio di stagione per il Telimar: l’uomo in più.
I padroni di casa, infatti, non riuscivano ad approfittare di una serie di azioni in superiorità numerica. Russo, così, accorciva segnando il 7 a 5. Ma Lo Cascio ed Ercolano portavano Anteria TeLiMar a 9 reti ed all’ultima pausa sul 9-5, massimo vantaggio del match.

Nell’ultimo quarto gli ospiti continuavano a sfruttare l’uomo in più: Bernaudo faceva il 9-6. Raimondo, però, riportava i padroni di casa a +4. I salernitani, però, siglavano due reti di fila con Esposito e Vuolo.
Capitan Zubcic con il suo poker personale segnava la rete che metteva i titoli di coda al match e che portava l’Anteria Telimar sul +2 a pochi minuti dal termine. Merito anche delle parate nel finale di Alessandro Sansone che salvava la propria porta e fissava il punteggio sull’11-9.

Il presidente Marcello Giliberti a fine partita ha commentato la nuova vittoria dei suoi ragazzi:

“Grande soddisfazione per questa bella prestazione di tutti i nostri ragazzi che hanno giocato con grande determinazione ed intensità l’intero match, volendo assolutamente la vittoria, facendo esultare alla fine il nostro appassionato pubblico, che ringrazio per il grande sostegno. Ottimi tutti, da citare però in particolare Mario Raimondo che, al rientro dopo 15 giorni di infortunio e’ stato determinante per agguantare questi tre punti. Onore al Salerno, ottima squadra, che ha disputato una stupenda partita, credendoci sino alla fine. Da lunedì (domani, ndr) prepareremo l’imminente trasferta di Bologna, cercando anche lì una bella vittoria, prima di iniziare per noi un calendario infernale contro le prime della classe. Grazie a questa sesta vittoria consecutiva siamo in alta zona play-off, che cercheremo di mantenere più a lungo possibile”.

IL TABELLINO

Anteria Telimar: Sansone, Zubcic 4, Galioto 1, Di Patti 1, Andaloro, D’Aleo, Giliberti, Covello, Lo Cascio 2, Raimondo 2, Ercolano 1, Geloso, Adelfio. All. Quartuccio.

RN Salerno: Ferrigno, Donnabella, Giordano, G. Esposito, Pasca 2, C. Esposito 2, Bernaudo 2, Biancardi, Vuolo 1, White 1, Parilli, Russo 1. All. Grieco

Arbitri: Sponza e Taccini
Parziali: 3-2, 3-1, 3-2, 2-4
Note. Superiorità numeriche: Telimar 0/5, Salerno 4/6

GLI ALTRI RISULTATI

  • Anzio-Roma Nuoto 11-15
  • Rari Nantes Latina-Roma Vis Nova 6-9
  • Nuoto Catania-Muri Antichi 13-10
  • Ortigia Riracusa-President Bologna 12-7
  • Civitavecchia-Rari Nantes Cagliari 22-6.

LA CLASSIFICA

  1. Civitavecchia 19 punti
  2. Roma Vis Nova 19
  3. Anteria Telimar Palermo 18
  4. Ortigia Siracusa 16
  5. Nuoto Catania 15
  6. President Bologna 9
  7. Rari Nantes Salerno 8
  8. Roma Nuoto 7
  9. Rari Nantes Latina 6
  10. Muri Antichi 3
  11. Rari Nantes Cagliari 3
  12. Anzio 0.