• Home »
  • Copertina »
  • Pallanuoto uomini A2 – Derby d’alta classifica tra Anteria Telimar ed Ortigia all’Olimpica

Pallanuoto uomini A2 – Derby d’alta classifica tra Anteria Telimar ed Ortigia all’Olimpica

Fabrizio Di Patti ed Alessandro-Sansone (Anteria Telimar) in azione difensiva

Fabrizio Di Patti ed Alessandro-Sansone (Anteria Telimar) in azione difensiva

Derby siciliano d’alta quota per l’Anteria Telimar. Domani, infatti, alle 16,30, i ragazzi allenati da Ivano Quartuccio ospiteranno l’Ortigia Siracusa alla Piscina Olimpica di viale del Fante in occasione della nona giornata di andata del girone Sud del campionato nazionale di pallanuoto maschile.

Un incontro (arbitreranno Piana e Sgarra) importante che mette in palio tre punti pesanti nel cammino verso i play off promozione con gli aretusei reduci dall’affermazione sulla Roma Vis Nova ed i palermitani che a Bologna hanno interrotto un cammino vincente che durava da sei turni.
Le due compagini, inoltre, sono separate da una sola lunghezza in favore del Siracusa (19 contro i 18 del club dell’Addaura,ndr).

La squadra di casa ha recuperato velocemente il capitano Kresimir Zubcic che in settimana ha accusato un piccolo problema fisico. Schierati al suo fianco Ciccio Lo Cascio, Fabrizio Di Patti, Aldo Ercolano, Luciano D’Aleo, Alessandro Sansone, Gabriele Galioto, Alberto Andaloro, Mario Raimondo, Adriano Covello, ed il classe ’97 Fulvio Adelfio con il rientrante Antonio Tuscano. Assente, invece, Giorgio Giliberti per uno strappo all’adduttore della coscia destra, che verrà sostituito da uno dei brillanti under 15 allenati da Vittorio Schimmenti.

Cercano, quindi, il riscatto dopo la sconfitta di Bologna i ragazzi del team del presidente Marcello Giliberti.
E si troveranno di fronte una squadra galvanizzata dalla vittoria contro il Vis Nova, che ha permesso ai siracusani di raggiungere proprio i romani al secondo posto in classifica, a quota 19 punti.
Osservati speciali, tra gli avversari, il bomber Sebastiano Di Luciano, abile in controfuga, ma anche il nuovo acquisto, il mancino Gianluca Muneroni, il croato René Bezic e il centroboa Simone Nicche, per la squadra siracusana retrocessa appena nello scorso mese di maggio dalla serie A1.

Sfida nella sfida, inoltre, quella a distanza tra i migliori marcatori del campionato, Lo Cascio e Di Luciano, autori sino a questo momento rispettivamente di 27 e 28 realizzazioni.

Il portiere Alessandro Sansone dice la sua alla vigilia del derby:

Dobbiamo riscattarci dalla brutta prestazione di Bologna, forse, perché inconsciamente avevamo già la testa le sfide di vertice che ci attendono in questo mese di fuoco. Sarà importante, quindi, interpretare bene la partita contro l’Ortigia fin dal primo minuto, perché ci troveremo davanti un avversario in forma, con un ottimo organico e un gioco rapido.

Il presidente Marcello Giliberti:

Credo che sia proprio giunto il momento della verità! Dopo le belle prestazioni con 6 vittorie consecutive fra partite giocate all’Olimpica e fuori casa, che ci hanno lanciato nelle zone alte della classifica, siamo incappati nella meritata sonora sconfitta di sabato scorso a Bologna, dove ci siamo espressi nettamente al di sotto delle nostre potenzialità, sbagliando di tutto in fase offensiva. Incontriamo ora una formazione veramente competitiva con la quale possiamo testare il nostro reale valore. Fortunatamente i risultati delle altre piscine hanno giocato a nostro favore, portandoci a dover affrontare in casa gli amici siracusani dell’Ortigia in un derby di alta classifica, determinante per restare in zona play-off. Abbiamo la rosa dei titolari al gran completo, fra le seconde linee mancherà soltanto mio figlio Giorgio, ‘strappatosi’ in palestra lunedì scorso. Anteria Telimar ed Ortigia si conoscono a fondo avendo giocato tutti i tornei pre-campionato fra settembre e novembre. I siracusani, caricati dall’importante successo ottenuto sabato scorso fuori casa contro la forte Vis Nova, basano il loro gioco sulle fulminee ripartenze del loro esperto benché giovane Seby Di Luciano, e su schemi già ben registrati dall’esperto tecnico Gino Leone, che ha a disposizione un organico ben strutturato in tutti i suoi reparti, con diversi giocatori presi da fuori Sicilia per tentare il repentino ritorno in A1. Per battere il Team dell’amico Presidente Vancheri in questo proibitivo big match, i miei ragazzi dovranno essere perfetti sia in fase di copertura, che in fase di interdizione, che in fase offensiva, applicandosi con massima concentrazione e grande intensità costantemente durante l’intera partita.

FORMAZIONI

Anteria TeLiMar: 1.Alessandro Sansone, 2.Kresimir Zubcic, 3.Gabriele Galioto, 4.Fabrizio Di Patti, 5.Aberto Andaloro, 6.Luciano D’Aleo, 7.Andrea Giliberti, 8.Adriano Covello, 9.Francesco Paolo Lo Cascio, 10.Mario Raimondo, 11.Aldo Ercolano, 12.Antonio Tuscano, 13.Fulvio Adelfio. Allenatore: Ivano Quartuccio

CC Ortigia: 1.Gianluca Patricelli, 2.Simone Nicche , 3.Martino Abela, 4.Giacomo Polifemo, 5.Sebastiano Di Luciano, 6.René Bezic, 7.Gianluca Muneroni, 8.Vincenzo Calò, 9.Raffaele Rotondo, 10.Gabriele Trovato, 11.Stefano Vinci, 12.Andrea Martelli, 13.Andrea Negro. Allenatore: Gino Leone.